Traduttore

Lettori fissi

venerdì 15 aprile 2016

M'era piaciuto troppo e ho provato a rifarlo.

Quando passo le mie notti insonni su Pinterest non c'è una volta che non trovi qualcosa che mi conquisti così tanto d'aver voglia di rifarlo. Spesso però devo rinunciare o perché mancano spiegazioni o perché certi materiali qui non li trovo oppure perché per me sono lavori troppo difficoltosi.

Ultimamente però ne avevo adocchiato uno che oltre che sembrarmi un'idea nuova, lo trovavo piuttosto semplice ed utile. In un primo momento ci avevo rinunciato in quanto la sagoma non sapevo come farla. Alla fine cercando nei vari cassetti dove ripongo i materiali più disparati ho trovato sia un cartoncino alquanto pesantino che ho messo in doppio per renderlo più consistente, sia altro materiale che mi serviva per completare la realizzazione. 

Si tratta di un portafettuccia. Personalmente l'ho visto per la prima volta su Pinterest, ma forse voi, sempre un passo avanti a me, già ne avevate visti. Sapete che vi dico? Mi piace e pure tanto e credo ne farò altri diversificandoli ovviamente. Vi saluto sperando che incontri anche il vostro favore e augurandovi una buona serata.



lunedì 4 aprile 2016

Candele primaverili

E' da un po' che non ci sentiamo e quindi vuol dire che non ho fatto niente finora! Ma che devo dirvi? Idee ne ho diverse ma a parte il tempo che ne ho sempre meno, mi frena il disordine che faccio quando mi devo mettere all'opera. Non ho un angolino mio ed ho le mille cose sparse in tutti gli sportelli e cassetti di casa, per cui solo ricordarmi dove sta ciò che mi serve è un lavorone per me che non ho più la mia proverbiale memoria! E così mi riduco sempre a fare cose poco impegnative e che non creino disordine nel realizzarle. 
E allora stasera, aspettando tanto per cambiare che arrivi il sonno, svelta svelta ho trasferito due immagini primaverili su due candele, però stavolta ho usato il ferro da stiro. Devo dire che è molto più veloce come tecnica e comunque il risultato direi che è lo stesso.




venerdì 26 febbraio 2016

Colpo di fulmine!!!

Mi ci sono imbattuta in rete in una delle mie tante notti insonni e....... é stato subito un colpo di fulmine!

Mi piacevano proprio tanto, li trovavo eleganti ed originali (in effetti mai visto prima nulla di simile) ed immediato é stato il desiderio di provare a farli. 

Come al solito per me niente è mai facile e così solo per trovare il pizzo elastico écru ci ho impiegato una ventina di giorni! Pare assurdo, ma l'ho trovato perfino nelle varie sfumature di viola e bluette ma il colore che occorreva a me non ce l'aveva nessuno. Ma non che l'avessero terminato, proprio non l'avevano mai avuto!!!!

Per fortuna non mi sono persa d'animo e provando un giorno in una zona e un giorno in un'altra alla fine ho trovato il pizzo di quel colore, ma non dell'altezza che mi sarebbe servita. Pazienza, l'ho preso ugualmente e ci ho fatto una piega cercando di farla vedere il meno possibile. Poi mi sarebbero serviti dei bottoni gioiello.......mai comprati prima e quindi sono rimasta stupita tantissimo quando mi sono stati chiesti addirittura 18 euro a bottone, che detto tra noi nemmeno mi piacevano granché! 

Tra me e me ho pensato che una soluzione l'avrei trovata con tutta la bigiotteria che non metto più per via dell'allergia al nichel e così é stato. Rovistando nelle scatole ho trovato due orecchini non molto grandi in verità, ma subito mi é balenata l'idea di come ingrandirli, accompagnandoli con una catena di similswarosky che nemmeno ricordo dove l'ho presa ma che é stata utilissima. Quindi mi sono messa all'opera e questo è il risultato! Che dite? Vi piace? A me tanto tanto tanto!!!!!! 








domenica 21 febbraio 2016

Altro bimbo, altro bouquet di pannolini

Visto il successo riscosso col primo bouquet di pannolini, ho pensato di replicare questo inconsueto regalo anche per il nuovo piccolino che é nato pochi giorni fa: Emanuele il capellone! In fondo si presenta bene ed é un regalo utile. Si sa per il primo figlio le mamme comprano anche ciò che non serve e allora perchè non andare sul sicuro?  

Di pannolini ne serviranno proprio tanti e sicuramente per i primi tempi la mamma di Emanuele ne avrà abbastanza. Così io gli ho preso quelli da 3/6 mesi che userà più in là.

Questa volta ho cambiato tipo di confezione, a cominciare dalla carta, e poi mi sono data da fare per trovare tutte le altre cosine in tinta. A me non dispiace, considerato che è il secondo che faccio e mi auguro che piaccia alla neo mammina ed anche a voi. (Mi scuso di nuovo per il nome sulle foto, ma avendole pubblicate anche sulla mia pagina FB é rimasto quel nome li).







lunedì 1 febbraio 2016

Bouquet di pannolini

E' quasi un mese che non pubblico più, ma tra  piscina, palestra, zumba e per finire il super jump (ma non sarà un po' troppo mi chiedo?) non ho più tanto tempo a disposizione e poi se devo essere sincera, quando torno, visto che non sono più di primo pelo, sono pure stanca ed anche se ne avrei desiderio, non riesco a concludere niente.

Però siccome la nascita di un bimbo è sempre un evento meraviglioso, l'arrivo dell'ultimo pro-pronipote mi ha dato lo stimolo per fare qualcosa di non molto impegnativo. Così dopo avergli comprato un regalino, ho avuto voglia di regalargli anche qualcosa fatto da me e allora con tanto amore mi sono messa all'opera per provare a fare il mio primo bouquet di pannolini. 

Mi stavo scoraggiando a metà lavoro per via dei materiali che non trovavo del colore che mi serviva, ma alla fine come dice il proverbio "Chi la dura la vice!" Ed infatti per essere la prima volta che mi accingevo a fare questa nuova creazione sono rimasta più che soddisfatta. Ma la più grande soddisfazione l'ho avuta quando l'hanno visto i genitori del piccolo Edoardo: gli è piaciuto così tanto che l'hanno perfino fotografato affinché gli rimanesse il ricordo una volta usati i pannolini. Beh che vi devo dire? Mi accontenterò di poco, ma la felicità per me è anche questo: vedere le persone davvero contente di ricevere le mie semplici creazioni, sempre realizzate con il cuore!



sabato 9 gennaio 2016

PRIMO LAVORO 2016

Finalmente stop ai lavori natalizi e si comincia l'anno nuovo con altro. Oddio, altro per modo di dire!

Non so se anche a voi succede che in certi periodi vi fissiate con determinate cose/creazioni, io so soltanto che da qualche mese a questa parte non so quante cornici ho comprato, tutte di dimensioni diverse e per uso diverso: le più piccole le userò per fare i calchi per i gessetti e le più grandi per farci delle creazioni con stoffe, gessetti, pampilles di lampade, ecc, dipenderà da ciò che mi frulla in testa.

Intanto ecco l'ultima su cui mi sono data da fare, di grandezza media, presa da Ikea, come al solito in plastica, ma che io ho  "lavorato" per far sì che non lo sembri. Dopo averla tutta verniciata di bianco con lo smalto ad acqua, previa applicazione di fondo per materiali difficili, all'interno ho inserito una stoffa che mi piace molto. Però Una volta pronta, il risultato non era come avevo immaginato ed allora dopo svariati tentativi con inserimenti di gessetti di diverso soggetto al centro, di chiavi, corone ed altro, alla fine ho risolto così per renderla più luminosa. A me alla fine non dispiace, ma se devo dire la verità sia sulla mia pagina Facebook, sia nei gruppi Facebook di cui faccio parte e in cui l'ho pubblicata, non ha riscosso molti consensi. A voi cosa ve ne pare?







lunedì 28 dicembre 2015

Volevo un'atmosfera natalizia un po' diversa

Prima che terminino le festività desidero mostrarvi altre due cosucce che ho fatto per dare un'atmosfera natalizia un po' diversa alla casa. Mi piacerebbe ogni anno fare cose nuove ma poi sorge il problema di dove riporle visto che già siamo pressochè soffocati dai tanti ornamenti natalizi acquistati negli anni e da quelli miei hand made! Comunque ho fatto cose semplici e piccoline ed un posticino non sarà poi così difficile da trovare.

Su un basso vaso di vetro pesante ho incollato il tappo di plastica verniciato di bianco di un contenitore alimentare (quei contenitori di vetro con il tappo azzurro) sul quale precedentemente avevo incollato due alberelli, una casetta ed un piccolo babbo Natale. Quindi ho messo della neve finta nel vaso  ci ho incollato, come ho detto,  il tappo rimediato,  l'ho capovolto e l'interno si è tutto innevato come un mini villaggetto montano. Ma si, chissà quanti ne avrete visti e chissà quante di voi l'avranno fatto!

Poi siccome mi era avanzato un alberello e una casettina, ne ho fatto un altro più piccolino in una sorta di campana di vetro, dove al posto dl piccolo babbo Natale ho messo uno scarponcino rosso che trabocca di regalini. Sono piaciuti perfino a mio marito che non mi dà grandi soddisfazioni in genere ed io sono stata contenta sia perché avevo qualcosa di diverso dal solito, sia perché guardando un tutorial molto striminzito sono riuscita comunque a realizzarli.

Infine ho fatto altre due candele. Anche questa volta con la tecnica del tovagliolo. Queste sono piaciute a tutti e spero che piacciano anche a voi. 

Grazie sin d'ora a chi passerà a trovarmi e avrà la cortesia di lasciarmi un saluto o un commento e come sempre scusate se sulle foto a volte trovate il nome della pagina FB e a volte quella del blog.






domenica 27 dicembre 2015

Creazione su commissione

Mi é stato dato un sassolino vaghissimamente somigliante ad un cuoricino e mi è stato chiesto di farci una creazione. L'ha trovato sul fondo del mare il ragazzo di mia nipote e lei pensando che questo "ritrovamento" fosse di buon auspicio ha voluto che le realizzassi una creazione romantica per ricordare quel momento.
Dapprima avevo deciso di attaccarlo su una pampille, era carino l'insieme ma poi ho considerato che sarebbe stata troppo piccola una volta appesa al muro. Allora ho creato innanzitutto  la cornice con i colori dell'ambiente in cui era destinato e poi ho avuto la fortuna d'imbattermi in questo cuoricino di stoffa e allora ho risolto così! Io di più non ho potuto fare!




venerdì 18 dicembre 2015

Rieccomi

E stranamente rieccomi di nuovo qui con piccole creazioni natalizie nonostante quest'anno non avessi voglia di fare niente.

Ma un po' presa dalla passione - che nonostante il periodo un po' grigio torna sempre a galla -  un po' spinta dal "sant'uomo" a liberare la casa da "tanti impicci inutili" (e ha proprio ragione, ma noi non l'ammetteremo mai!) ho ceduto ed ho fatto altre piccole cose, come per esempio questo alberello con carta di spartiti fotocopiata dal web. 

Ho disegnato su un cartone piuttosto duro la sagoma dell'albero, quindi l'ho fatta ritagliare al "sant'uomo" che ha più forza di me, poi ci ho incollato davanti e di dietro la carta con le note, quindi l'ho profilato con un cordoncino argentato e poi ci ho fatto dei .....ghirigori e voila ora é appeso al mio albero di Natale! (Anche qui ho trovate il nome della mia pagina FB anziché quello del blog, mi dispiace)






































Dopodichè, visto il pochissimo tempo che ho ultimamente, ho pensato ad un lavoretto facile e veloce, anche se era la prima volta che mi accingevo a farlo. Ho ripreso in mano una delle varie candele che ho riassortito, ma stavolta ho voluto provare il trasferimento con la tecnica del tovagliolo. E' venuta carina in quanto colorata e con disegni natalizi, ma vi confesso che non é perfetta. Pazienza, per me questi sono soprattutto esperimenti.





Quindi essendomi rimaste delle fotocopie di spartito musicale, ho pensato bene di ricoprirci una stella. Il sistema é sempre stato quello dell'alberello, solo che intorno ci ho messo a contrasto uno di quei fili piccolini che servono ad addobbare gli alberi di Natale e al centro, sempre con questo filo ho formato come una rosellina con in mezzo una perla. Niente di che, ma un po' di cartone e di filo  l'ho usato in modo che posso rispondere al "sant'uomo" che mi sto adoperando gradualmente a smaltire gli inutili impicci.


Per stasera finisce qui, ma ci ritroveremo su questi schermi ben presto visto che ho altre cosucce da postare.


lunedì 30 novembre 2015

Nonostante la poca voglia, ecco altri piccoli lavori per Natale.

Quest'anno come avevo detto non mi andava proprio di preparare lavori natalizi, ma avendo comunque tirato fuori un mucchio di cose, tra stoffe, ciondoli, glitter vari, passamanerie. ecc. ecc. alla fine non ho potuto fare a meno di continuare a fare qualche altra cosina. 

Ho vari cuori di legno e quindi ne ho preso un altro e stavolta anziché con la stoffa l'ho foderato tutto con una fotocopia di una carta musicale dopo averla invecchiata col metodo del caffè e asciugata bene. Quindi l'ho profilato con un cordoncino in tinta e poi ci ho aggiunto un fiore di panno più una rosellina di juta. Ne é uscito fuori qualcosa che  somiglia a ciò che in effetti volevo realizzare, ma credo sia  venuto un po' troppo scuro, però essendo il primo esperimento non me ne lamento più di tanto.





Poi avevo messo da parte i cartoni interni di 3 scottex dato che avevo in mente di fare dei portatovaglioli. Così li ho tagliati a misura, rivestiti con juta laminata e poi abbelliti con perlone, perline, brillocchi e brillantini. Questo é solo una parte del lavoro  in cui si vede il davanti e il retro.




Che ne farò di queste cose non lo so proprio Per liberare qualche cassetto e sportello che ormai si chiudevano a stento ho peggiorato la situazione. A volte avrei voglia di buttare via tutto, tanto se non regali non compra niente nessuno, ma poi sono sicura che me ne pentirei e allora cerco di resistere. Capita solo a me o a volte anche qualcuna di voi si scoraggia così?